Il Centro Culturale di San Francesco
in evidenza Al Museo Archeologico "Alle Clarisse" il 28 luglio alle 21.00 ultimo appuntamento con la rassegna cinematografica "La magia del cinema muto" con Io...e il ciclone (1928) - Il 29 luglio dalle 09.30 alla Grotta San Michele e alle 21.00 nel piazzale del colle di Monserrato l'evento "La giornata dei nasi all'insù. il sole la lune e le stelle" - - Orari estivi: Chiesa di Sant'Antioco di Bisarco e 10.00 - 13.00; 14.30 - 19.00; Grotta San Michele 10.00 - 13.00; 15.00 - 18.00
Stampa

III ed. Notte di Misura e di Stelle

10 agosto 2022 h. 21:00

Colle di Monserrato Ozieri

Un appuntamento imperdibile anche quest’anno ad Ozieri: il 10 agosto nel piazzale del Colle di Monserrato ritorna la grande musica con la III ed. di “Notte di Musica e di Stelle”.

Aprirà la serata alle 21.00 la presentazione di “Nomads”, ultima fatica di Marcello Zappareddu e Salvatore Maltana, un duo di chitarra e contrabbasso.

“Nomads” trova un punto d’incontro nelle composizioni originali dei due strumentisti dal background jazzistico ma dalla visione musicale più ampia con sonorità mediterranee e le influenze della musica afroamericana.

In questo concerto il duo Marcello Zappareddu e Salvatore Maltana verrà impreziosito da un’ospite d’eccezione: Sade Mangiaracina una pianista e compositrice che bene si amalgama con le idee musicali di Zappareddu e Maltana. Un concerto di corde quindi incentrato su un repertorio originale creato appositamente per questa occasione.

“Notte di Musica e di stelle” accoglierà anche la voce e la musica di Franca Masu: una delle grandi voci dalla Sardegna, l’isola-continente che riesce a declinare assieme il futuro e il passato remoto della musica, in nome di un presente che lascia sempre il segno. Il segno della poesia e della costate ricerca dell’artista che ha un forte legame alle proprie radici culturali.

Con il suo nuovo lavoro discografico Cordemar ( WMusic 2021), Franca Masu pur partendo dal suo amato porto di Alghero, grazie a straordinari compagni di viaggio segna una nuova rotta, come se il sestante del suo cuore le avesse indicato anche altri mari e nuove latitudini.

Un repertorio ricco e suggestivo dove con grande autenticità attraverso la voce di Franca Masu, risuona attualissima anche un’antica ballata sarda cantata in passato da Maria Carta ma rivisitata in catalano, dove si fondono alcune tra le più suggestive melodie sudamericane e napoletane. Attraversando sentieri sonori dal raffinato sapore jazz, si incontrano anche atmosfere andaluse e tanghere. Altri mari e altre latitudini ma che si fanno a noi più prossimi con nuovo gusto, nuovo vento e nuove emozioni.

“Cordemar” vuol dire entrare nelle pieghe di un racconto autentico, di un diario sonoro, quasi ad immergersi nel profondo - sia fisico che metaforico - di uno stato liquido, sempre in movimento, che muta, che cambia colore e temperatura.

In questa occasione, ad accompagnare l’artista Luca Falomi, chitarrista e compositore,  e il fisarmonicista Fausto Beccalossi, considerato uno dei massimi specialisti in campo nazionale e internazionale del suo strumento. .

L’evento è inserito all’interno della rassegna estiva “Estiamo in piazza” del Comune di Ozieri, è organizzato dall’Istituzione San Michele e dall’Associazione Culturale Arte in Musica, in collaborazione con la Scuola Civica del Musica del Monte Acuto.

“Notte di Musica e di stelle” fa parte della rassegna “Festival del mediterraneo” del  Progetto “Salude e Trigu” della Camera di Commercio di Sassari, con l’obiettivo di racchiudere in un unico racconto, tradizioni, anime, luoghi e persone del territorio.

I posti sono limitati e la prenotazione obbligatoria ai numeri  079 771131 -  contributo di partecipazione€ 2,00.

 

Stampa

 

La giornata dei Nasi all’Insù: il sole, la luna, le stelle.

Giornata di osservazione astronomica

 

Dopo il grande successo dello scorso anno, l'Associazione Astronomica Nuorese tornerà ad Ozieri il 29 luglio per un'intera giornata dedicata all'astronomia.

Dalle ore 9.30 sino alla sera, alla grotta San Michele si potrà osservare il sole con uno speciale telescopio che permetterà di vedere le protuberanze e la superficie della stella. Sarà inoltre allestita una mostra fotografica in 3D dedicata alla conquista della Luna da parte degli astronauti della NASA e sarà possibile ammirare una collezione di vere meteoriti.

Su prenotazione si potrà partecipare ai laboratori interattivi sull'elettromagnetismo e le onde gravitazionali, con l’esposizione di un modello di interferometro che simula e spiega il funzionamento dell’Einstein Telescope, telescopio per la rivelazione delle onde gravitazionali, dove la Sardegna gioca un ruolo importate essendo candidata quale possibile luogo per la sua costruzione. I laboratori si svolgeranno all'interno della grotta, sono aperti a tutti, adulti e bambini, e hanno un costo di 3,00 € a persona mentre sono gratuiti per i bambini sino ai 10 anni.

La sera alle ore 21.00 nel piazzale della chiesa della Beata Vergine di Monserrato si potranno osservare il cielo, i pianeti e le costellazioni. Sarà l’occasione per approfondire argomenti che spaziano dalla fisica delle stelle alla storia della mitologia classica e sarda, sui metodi astronomici della navigazione antica, sulle costellazioni e il loro riconoscimento, l’impatto delle stelle sulla vita quotidiana e chiarimenti sui falsi miti astrologici.

Per la partecipazione ai laboratori e all’osservazione del cielo è gradita la prenotazione al numero 079771131 dal martedì alla domenica dalle ore 10.00 alle 13.00 e dalle 15.00 alle 18.00.

L’evento è inserito nella rassegna estiva “Estiamo in Piazza 2022” del Comune di Ozieri ed è organizzato dagli operatori dei siti archeologici dell'Istituzione San Michele.

Stampa

Presentazione libro di Riccardo Frau

“Ali sulla Sardegna”

Giovedì 16 giugno – h. 19.00

Sala Conferenze Centro Culturale San Francesco

Giovedì 16 giugno alle 19.00 nella sala conferenze del Centro Culturale San Francesco Riccardo Frau presenta il suo libro “Ali sulla Sardegna” edito da Alfa editrice. Ad accompagnare l‘autore Piergianni Arlotti e la Compagnia delle Donne.

Il libro è ambientato negli anni del dopoguerra, quando nel nord dell’Isola si affaccia un fenomeno nuovo, la passione per il volo sportivo, che porta ad incontrarsi personaggi che giungono da percorsi diversi: piloti reduci dalla guerra, giovani cultori di aeronautica e aeromodellisti sognano, intorno ad un hangar di lamiera ondulata e ad un vecchio biplano, la nascita di un club e di una scuola aerea. Intanto l’aeroporto di Fertilia, fino a quel momento base militare, sta diventando scalo dei primi voli di linea che congiungono la Sardegna al “Continente”.

Ma solo alla fine degli anni ’60, le aspirazioni di un gruppo di pionieri finalmente si materializzano e così l’Aero Club di Sassari prende vita, con i brevetti per i suoi allievi, fra i quali la prima donna pilota sarda, Anna Nieddu e il primo pilota ozierese del club, Alberto Petretto.

L’aeroporto diviene così lo scenario su cui si muovono, accomunati dal mito di Icaro, personaggi originalissimi e il club rivela uno spaccato delle varie componenti sociali del territorio impegnate su questo fronte. In questo percorso, le vicende del sodalizio e quelle personali dei suoi soci si incrociano ripetutamente con le cronache isolane: in particolare, a fine anni ’60, il fenomeno dei sequestri di persona tocca da vicino sia la compagine aeronautica, che la piazza di Ozieri, quando Nino Petretto (fratello di Alberto) e Giovanni Campus vengono presi in ostaggio dall’Anonima Sarda. In quel momento i telegiornali nazionali riportarono la notizia della costituzione di ronde armate alla ricerca dei due sequestrati, ma meno noto è che a queste iniziative si affiancò la ricerca aerea dei due cittadini ozieresi proprio dal parte dell’Aero Club.

Non solo, quindi, una trattazione aeronautica, ma anche una rivisitazione dei passaggi di cronaca e di costume che hanno caratterizzato quelle stagioni, con un corredo di oltre 200 illustrazioni, comprese inedite foto d’archivio e articoli di stampa dell’epoca, oltre 150 voci bibliografiche e sei dettagliate interviste con i protagonisti di quella avventura, fra cui i due fondatori del club.

L’evento, inserito all’interno del programma di Estiamo in Piazza,  è organizzato dall’Istituzione San Michele e patrocinato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Ozieri.

Stampa

 

“La magia del Cinema Muto”

V edizione rassegna cinematografica di cinema muto

6 – 14 – 21 -28 luglio 2022 h. 21:00

Piazzale Museo Archeologico “Alle Clarisse”

Al Museo Archeologico “Alle Clarisse” di Ozieri ritorna “La magia del Cinema Muto”,.

Il primo appuntamento è mercoledì 6 luglio con il film “Il monello” del 1921, scritto, prodotto, diretto e interpretato da Charlie Chaplin. Fu il suo primo lungometraggio, e ancora oggi è ritenuto uno dei massimi capolavori del cinema di Chaplin.

Giovedì 14 luglio sarà la volta del film diretto Paul Leni “L’uomo che ride” di del 1928, tratto dal romanzo omonimo di Victor Hugo.

Si prosegue giovedì 21 luglio con “Entr’acte” del 1924 di René Clair. Il film è considerato il manifesto del cinema dadaista ed una delle opere più significative delle avanguardie francesi nel cinema.

La rassegna si concluderà il 28 luglio con “Io… e il ciclone” (Steamboat Bill Jr.) del 1928, di Charles Reisner con Buster Keaton. Girato per buona parte sul fiume Sacramento (compresa la celebre sequenza del ciclone). Uno dei pilastri del cinema comico, nel 2016 venne scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso negli Stati Uniti.

Ad accompagnare le proiezioni dei film la musica dal vivo del maestro Gabriele Pedranghelu della Scuola Civica di Musica del Monte Acuto.

La rassegna cinematografica, inserita all’interno del calendario estivo “Estiamo in piazza” è giunta alla sua V edizione, ed è organizzata dall’Istituzione San Michele e dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Ozieri, in collaborazione con la Scuola Civica di musica del Monte Acuto e l’Associazione Arte in Musica. Da quest’anno inoltre  fa parte del Festival del Mediterraneo del programma “Salude & Trigu” della Camera di Commercio di Sassari, che promuove gli eventi più importanti del Nord Sardegna.

Le proiezioni avranno inizio alle 21.00 ed è obbligatoria la prenotazione al numero 079/7851052. Il contributo di partecipazione è di € 2,00.

 

Stampa

 

ESTATE ALLA GROTTA SAN MICHELE

16 e 23 giugno – 1 luglio

Continuano gli eventi dell’istituzione San Michele dedicati ai bambini: questa volta la location è la Grotta San Michele, dove il 16 giugno alle 18.00 Gurdulù Teatro di Maurizio Giordo presenta il laboratorio di Marcella Meloni “Circon’dando”. Il questo pomeriggio d’estate il circo diventerà un'occasione per stare insieme e socializzare con le attività ludiche di gioco-ascolto, movimento e coordinazione, i partecipanti potranno apprendere le tecniche base della giocoleria con i principali attrezzi del mestiere come palline, clave, anelli, poi, hula-hop, piatti cinesi, foulard da giocoleria e con il gioco creativo saranno stimolati e dovrtanno affrontare delle piccole sfide con loro stessi e con la gravità!

Il 23 giugno alle 18.30 il mondo del cabaret e della fiaba si incontreranno per dare vita allo spettacolo “Fiabaret”, produzione a cura di Maldimarem. Padrone di casa sarà l'attore Ignazio Chessa che racconterà fiabe, filastrocche e tanto altro, misurando, come dice lui stesso, le pulsazioni umoristiche e simpatiche dei piccoli spettatori. Fiabaret è un primo esperimento di "stand up telling", un cabaret a dimensione di bambino con una serie di personaggi come Ciccio Pasticcio con i suoi giochi e scherzi; oppure l'Imperatore capriccioso che sceglie le stoffe pregiate per i suoi vestiti; poi c'è il Cuoco Jean Bon che propone le sue ricette succulente ma irrealizzabili; Il Maestro Teodorico Saponetta, dirigerà un coro preparato al volo; Jazzy Jam ci farà capire quanto la musica sia importante; infine il Mago Gigio col suo fido cane inseparabile Lesso, vi farà tornare a casa lessi ma felici.

Lo spettacolo è scritto da Ignazio Chessa, mentre scene e costumi sono di Fabio Loi.

Gli incontri si concluderanno il 1 luglio alle 18.00 con il laboratorio di Marta Pala “Il paesaggio racconta”, realizzato in collaborazione con Gurdulù Teatro di Maurizio Giordo. I piccoli esploratori artisti potranno ascoltare con gli occhi e guardare con le mani, parlare a un albero, danzare con le foglie e seguirne le tracce, perché nelle tasche porteranno occhiali speciali, super-pastelli e tanta curiosità. Avranno l’occasione per fare un'esplorazione sensoriale del paesaggio per scoprire sensazioni e impressioni, raccogliere tracce visive, sonore e tattili dei cambiamenti naturali in corso, che poi trasformeranno in un libro: libro-scultura o libro-pellicola o bruco-libro, una storia sul paesaggio. I genitori potranno divertirsi a cercare vecchie foto o cartoline di alcuni luoghi di Ozieri e portarle al laboratorio: saranno un ottimo ingrediente creativo.

Il contributo di partecipazione è di € 4,00 per tutti gli incontri, per ogni singolo evento € 2,00 e comprende la vista guidata alla Grotta di San Michele e alla grotta Mara.

I laboratori sono aperti ai bambini dai 6 anni e i posti sono limitati, perciò è necessaria la prenotazione al numero 079 771131.

center>