www.welcometozieri.it
in evidenza Venerdì 3, martedì 7 e giovedì 9 luglio alle 10.30 nella Biblioteca Comunale di Ozieri laboratori di "Umorismo e Riso" dell'Associazione culturale Lughenè - Martedì 7 e giovedì 9 luglio alle 17.30 secondo appuntamento con i laboratori estivi: alla Grotta San Michele "C'era una volta uno stemma" e "Il mondo delle Janas" - Giovedì 2 luglio al Museo Archeologico inizia la III ed. della Rassegna "La magia del Cinema Muto" con la proiezione del film “L’ultima risata” di Friedrich Wilhelm Murnau (1914) - Venerdì 3 luglio dalle 18.00 in piazza Carlo Alberto il Centro Lares e le Società Sportive presentano Movi-Mente - Sabato 4 luglio alle 21.00 appuntamento alla Caserma della GdF del 46 per la Passeggiata a Sa Luna dell'Ass. San Leondardo Bidda Noa -
Stampa

 

Incontro con l’Autrice

Isabella Mastino

Presenta

“Ma io non vedevo quella luna”

Breve antologia di Grazia Deledda

Proseguono gli appuntamenti don Il Marzo delle Donne, con due figure femminili: Isabella Mastino presenta il suo libro su Grazia Deledda “Ma io non vedevo quella luna” venerdì, 29 marzo 2019, alle h 18:30 nella Pinacoteca Cittadina “G. Altana.

L’autrice, studiosa e appassionata delle opere del Premio Nobel, racconta il suo lavoro attraverso una pièce teatrale, durante la quale si intraprende un viaggio fra le pagine e le storie narrate nei romanzi di Grazia Deledda, che, attraverso le vicende, i pensieri, le passioni, i tormenti, i conflitti dei personaggi, porta ad esplorare gli aspetti più oscuri e profondi dell’animo umano, che trovano nella selvaggia, antica, indomita natura sarda, emblema della vera e primordiale natura dell’uomo, il loro specchio più intenso.

Un viaggio attraverso sette capitoli, in ciascuno dei quali è riassunto e commentato un romanzo, e cinque temi, la giustizia, la speranza, l’amore nelle sue sfaccettature, la volontà e l’esser madri, padri e figli, nei quali il lettore può ritrovare parte di se stesso, sotto la luce sempre presente e spesso impercettibile della luna, che, per Grazia Deledda è la pupilla d’oro nel cielo azzurro che pare l’occhio stesso di Dio.