www.welcometozieri.it
in evidenza Venerdì 22 novembre a Palazzo Costi prendono il via le celebrazioni per il rinnovo del patto di gemellaggio con Fiorano Modenese e Maranello: alle 16.30 convegno "L’Italia delle origini (VI IV millennio a.C.): le culture di Fiorano e Ozieri"; alle 18.00 inaugurazione mostre "Migrantes per l'Europa" e "Maranello, Ferrari e la sua gente" visitabili fino al 30 novembre- Sabato 23 novembre alle 16.30 al Museo Archeologico "Alle Clarisse" cermonia di rinnovo del patto di gemellaggio - Sabato 23 novembre alle 17.00 nella Pinacoteca Cittadina "G. Altana" Tonino Oppes presenta il suo libro "Il ballo delle Janas" con l'esibizione delle allieve della palestra DanceOzieri Academy - Mercoledì 27 novembre nella sala ragazzi della Biblioteca Comunale Daniela Mele incontra i bambini per presentare il suo libro "Le avventure della scopa saggina" con laboratorio per la creazione di una scopa saggina - Fino al 1 dicembre nella Pinacoteca cittadina "G. Altana" sarà visitabile la Mostra "Mauerfall: il muro, la caduta e il dopo" - Orari invernali Grotta San Michele e chiesa Sant'Antioco di Bisarcio: dal martedì alla domenica 10.00 - 13.00 e 14.00 - 17.00
Stampa

 

 

La magia del Cinema Muto

Museo Archeologico “Alle Clarisse” – Ozieri

Dal 27 al 1 agosto 2019

Giovedì 27 giugno alle 21 nel Piazzale del Museo Archeologico “Alle Clarisse” di Ozieri prenderà avvio la II edizione della rassegna cinematografica “La magia del Cinema Muto”, ideata dall’Assessorato alla Cultura e dall’Istituzione San Michele, in collaborazione con la Scuola sovracomunale di musica Monte Acuto e la Proloco Ozieri.

La proiezioni saranno accompagnate dalla musica dal vivo degli allievi della Scuola Civica Monte Acuto per ricreare l’atmosfera di quegli anni. Infatti la proiezione dei film non era silenziosa ma spesso l’accompagnamento musicale fungeva da colonna sonora, che poteva essere eseguita da un musicista o da un'orchestra. A volte venivano anche lette spiegazioni chiarificatrici delle scene proiettate.

Il primo appuntamento è con il film “Tempi Moderni” di Charlie Chaplin (1936), musicato dal vivo dal maestro Gabriele Pedranghelu.

Seguirà il 4 luglio Nosferatu di Friedrich Wilhelm Murnau, il 25 luglio “Non c’è niente da ridere” con Stan Laurel e Oliver Hardy (Stanlio e Ollio) e si chiuderà  l’1 agosto con “Il gabinetto del dottor Caligari” di Robert Wiene.

Durante l’evento saranno offerti al pubblico prodotti a km zero gentilmente offerti dagli sponsor. Il contributo per le serate è di € 2,00.