www.welcometozieri.it
in evidenza Venerdì 22 novembre a Palazzo Costi prendono il via le celebrazioni per il rinnovo del patto di gemellaggio con Fiorano Modenese e Maranello: alle 16.30 convegno "L’Italia delle origini (VI IV millennio a.C.): le culture di Fiorano e Ozieri"; alle 18.00 inaugurazione mostre "Migrantes per l'Europa" e "Maranello, Ferrari e la sua gente" visitabili fino al 30 novembre- Sabato 23 novembre alle 16.30 al Museo Archeologico "Alle Clarisse" cermonia di rinnovo del patto di gemellaggio - Sabato 23 novembre alle 17.00 nella Pinacoteca Cittadina "G. Altana" Tonino Oppes presenta il suo libro "Il ballo delle Janas" con l'esibizione delle allieve della palestra DanceOzieri Academy - Mercoledì 27 novembre nella sala ragazzi della Biblioteca Comunale Daniela Mele incontra i bambini per presentare il suo libro "Le avventure della scopa saggina" con laboratorio per la creazione di una scopa saggina - Fino al 1 dicembre nella Pinacoteca cittadina "G. Altana" sarà visitabile la Mostra "Mauerfall: il muro, la caduta e il dopo" - Orari invernali Grotta San Michele e chiesa Sant'Antioco di Bisarcio: dal martedì alla domenica 10.00 - 13.00 e 14.00 - 17.00
Stampa

 

Venerdì 4 ottobre 2019 alle 18.30 nella sala conferenze del Centro Culturale San Francesco lo storico e scrittore  prof. Francesco Casula  presenterà il suo ultimo libro “Carlo Felice e i tiranni sabaudi” (Edizioni Grafica del Parteolla).

Il volume vuole per fare conoscere una storia, o meglio una controstoria, delle vicende documentate in modo rigoroso sulla politica  dei Savoia, sia come sovrani del regno di Sardegna (1726-1861) che come re d’Italia (1861-1946). 

Il volume racconta le principali vicende storiche che hanno segnato il lungo rapporto fra la Sardegna  e la casa Savoia e colma l’assenza o l’inadeguata narrazione sui testi scolastici di storia, dei fatti generati dalle politiche savoiarde nell’Isola e delle loro conseguenze sul tessuto sociale, economico e ambientale della stessa.

Con una prosa raffinata e precisa, Francesco Casula, racconta i fatti storici spingendo il lettore a riflettere sui presupposti e sulle conseguenze degli stessi. Una lettura, dunque, partecipata e non passiva, a tutto vantaggio del lettore che voglia dare un senso compiuto alle vicende storiche.

Dopo la lettura si avranno maggiori conoscenze circa la società sarda sotto il dominio savoiardo e le condizioni socio-economiche dell’Isola di quel lungo periodo. Sta, forse, in quest’ultimo aspetto il motivo più accattivante che spinge a leggere questo brillante volume, del tutto giustificato dalla necessità che hanno, quanti vivono in Sardegna, di comprendere le ragioni che frenano lo sviluppo sociale ed economico della nostra comunità.

Presenterà la serata dal dott. Antonio Appeddu