www.welcometozieri.it
in evidenza L’Assessorato alla Cultura del Comune di Ozieri sta predisponendo il calendario delle manifestazioni natalizie 2018, Si chiede a tutte le associazioni, commercianti , Proloco di presentare la domanda entro il 26 ottobre all’ufficio protocollo del Comune. Martedì 30 ottobre alle 18.30 nella sala consiliare del Comune di Ozieri si terrà l’incontro programmatico per discutere del calendario eventi - Il 19 ottobre alle 19 al Teatro Civico "O. Fallaci" l'Associazione InoGHe organizza un Open Day di Teatro - Al Museo Archeologico “Alle Clarisse” il percorso “Il filo magic@”: laboratorio di tessitura per i bambini con l'esposizione della Tessile Crabolu di Nule - Fino al 4 novembre nella chiesa di Sant'Antioco di Bisarcio si potrà visitare la mostra "Romanico" di Lorenzo Pes negli orari di apertura della chiesa - Nuovi orari per Grotta San Michele e chiesa Sant'Antioco di Bisarcio: dal martedì alla domenica 09.30 - 13.00 e 14.00 - 18.00 fino al 27 ottobre. Dal 28 ottobre 10.00 - 13.00 e 14.00 - 17.00
Stampa

 

Venerdì 15 dicembre alle 17.50 nella sala conferenze del Centro Culturale San Francesco Piera Porcu presenta il suo nuovo  libro “Custu est unu paradisu terrestre” (Questo è un paradiso terrestre), Nemapress edizioni.

"Custu est unu paradisu terrestre", libro autobiografico, racconta la storia della famiglia, attraverso un viaggio pastorale e nella vita contadina, che da Orune si sposta verso altri territori per poi approdare alla piana di Ozieri.

Piera Porcu parla della storia di quattro generazioni, intrecciate da balentìa, fratellanza ed emigrazione, ma anche di un grande amore.

Nel romanzo sono vivi gli antichi riti e le usanze popolari della gente sarda, con il fascino della tradizione che ancora più vivo emerge nei Paesi dell'interno e nell'animo di chi ama la Sardegna.

Dopo l’uccisione dei due fratelli, il padre Antonio sente il sogno di andare via, di abbandonare i monti di Orune privi di prospettive, per un futuro migliore. Inizia a sognare i campi fertili di Ozieri. Grazie ad un parente trova un primo campo che abbandona dopo poco tempo per stabilirsi definitivamente nei campi sognati, dove inizia una nuova vita.

La serata sarà introdotta dallo scrittore Diego Satta, con le letture, sia in sardo che in italiano, di Carmela Arghittu, Lella Cucca e Tetta Becciu, accompagnate dalla chitarra di Francesco Pais e dalle Canzoni dell’autrice.