www.welcometozieri.it
in evidenza Giovedì 24 maggio al Teatro Civico "O. Fallaci" alle 18.00 Giornata della Musica: presentazione della Scuola Civica Sovracomunale di Musica del Monte Acuto, con la partecipazione degli allievi e dei docenti - Fino al 25 maggio sarà possibile donare alla Biblioteca Comunale libri e cd "AbbanDONA un libro e non un cane" per la raccolta fondi in favore di ORME che si terrà in occasione di Monumenti Aperti - Il 26 e 27 maggio ritorna ad Ozieri la manifestazione Monumenti Aperti: visita il link per maggiori info - PROROGATA: Al Museo Archeologico "Alle Clarisse" la mostra "Nuragici: un Territorio, un'Isola, il Mediterraneo" sarà visitabile fino al 31 maggio negli orari di apertura del Museo - :
Stampa

 

Venerdì 15 dicembre alle 17.50 nella sala conferenze del Centro Culturale San Francesco Piera Porcu presenta il suo nuovo  libro “Custu est unu paradisu terrestre” (Questo è un paradiso terrestre), Nemapress edizioni.

"Custu est unu paradisu terrestre", libro autobiografico, racconta la storia della famiglia, attraverso un viaggio pastorale e nella vita contadina, che da Orune si sposta verso altri territori per poi approdare alla piana di Ozieri.

Piera Porcu parla della storia di quattro generazioni, intrecciate da balentìa, fratellanza ed emigrazione, ma anche di un grande amore.

Nel romanzo sono vivi gli antichi riti e le usanze popolari della gente sarda, con il fascino della tradizione che ancora più vivo emerge nei Paesi dell'interno e nell'animo di chi ama la Sardegna.

Dopo l’uccisione dei due fratelli, il padre Antonio sente il sogno di andare via, di abbandonare i monti di Orune privi di prospettive, per un futuro migliore. Inizia a sognare i campi fertili di Ozieri. Grazie ad un parente trova un primo campo che abbandona dopo poco tempo per stabilirsi definitivamente nei campi sognati, dove inizia una nuova vita.

La serata sarà introdotta dallo scrittore Diego Satta, con le letture, sia in sardo che in italiano, di Carmela Arghittu, Lella Cucca e Tetta Becciu, accompagnate dalla chitarra di Francesco Pais e dalle Canzoni dell’autrice.