www.welcometozieri.it
in evidenza Giovedì 14 giugno alle 18.00 nella sala conferenze del Centro Culturale San Francesco Paola Gala presenta il suo libro"Sardegna, la mia isola i miei ricordi" - Sempre nella sala di San Francesco alle 18.00 Venerdì 15 presentazione del libro curato da Diego Satta "Tra il galles e la Sardegna. storia della famiglia Piercy" - Venerdì 15 alle 17,30 nella sala Consiliare del Comune di Ozieri la Consigliera comunale Maria Vittoria Pericu presenterà il progetto DiscoveEU - Da giovedì 14 giugno fino al 10 luglio al Museo Archeologico Alle Clarisse si svolgerà il laboratorio estivo ScarabocchiArte, rivolto ai bambini dai 6 ai 10 anni - E' stato pubblicato l'avviso pubblico per l’assunzione a tempo determinato – full time di un addetto alle pulizie presso l’Istituzione San Michele, le domande potranno essere presentate dal 21 al 29 giugno 2018 - PROROGATA: Al Museo Archeologico "Alle Clarisse" la mostra "Nuragici: un Territorio, un'Isola, il Mediterraneo" sarà visitabile fino al 13 giugno negli orari di apertura del Museo - :
Stampa

All’ex asilo infantile Venerdì 9 marzo sempre alle 18 Martina Manca presenta la sua relazione “La Psicomotricità Funzionale: scienza e metodologia educativa. Il movimento come espressione della condotta umana”, per il ciclo “La Speranza nei/dei/con i giovani”, a cura della Fondazione la Speranza. Durante l’incontro verrà presentata La Psicomotricità Funzionale, fondata da Jean Le Boulch, che fonda le sue basi scientifiche sulle neuroscienze e studia il movimento come espressione della condotta globale della persona.

Tale approccio è rivolto a tutte le fasce d’età e non solo a persone che presentano disarmonie e difficoltà, ma anche a coloro che pur presentando uno sviluppo sereno ed armonico ne traggono grande beneficio in via preventiva. La Psicomotricità Funzionale riconosce la persona artefice della propria evoluzione e permette di prevenire, oltre che trattare, difficoltà scolastiche sempre più diffuse,  disturbi del comportamento e dell’attenzione, difficoltà motorie, tensioni muscolari dovute a difficoltà nella regolazione del tono muscolare, rigidità del corpo provocate da posture non funzionali e conseguenti difficoltà  emotive e relazionali. Attraverso il corpo e il movimento tale metodologia favorisce l’acquisizione di capacità comunicazionali efficaci, aumenta l’autostima, agisce sul controllo tonico-posturale, sviluppa abilità prassiche specifiche fondamentali per supportare lo sviluppo psicofisico della persona.