www.welcometozieri.it
in evidenza Venerdì 21 settembre alle 18.30 nella sala conferenze del Centro Culturale San Francesco Ettore Angioni presenta il suo libro "Il Sequestro Schild" - Sabato 22 settembre per le Giornate Europee del Patrimonio dalle 9 alle 10 visita agli scavi di Bisarcio e alle 17 al Museo Archeologico inaugurazione della mostra Bisarcio live Archaeology 2012 -2018 - Mercoledì 26 settembre nella Biblioteca Comunale alle 16.30 prenderà il via il laboratorio di pittura con Riccardo Camboni per i ragazzi dai 7 ai 14 anni fino al 24 ottobre - Giovedì 27 settembre sempre nella Biblioteca Comunale alle 16.30 inizia il laboratorio di disegno manga con Marilena Manunta - Fino al 4 novembre nella chiesa di Sant'Antioco di Bisarcio si potrà visitare la mostra "Romanico" di Lorenzo Pes negli orari di apertura della chiesa - Nuovi orari per Grotta San Michele e chiesa Sant'Antioco di Bisarcio: dal martedì alla domenica 09.30 - 13.00 e 14.00 - 18.00 fino al 27 ottobre. Dal 28 ottobre 10.00 - 13.00 e 14.00 - 17.00 °°°à
Stampa

 

Anche per questo marzo 2018 l’ Assessorato alla Cultura con l’Istituzione San Michele rinnovano gli appuntamenti con il “Marzo delle Donne”: un calendario fitto di eventi dedicati al tema DONNA  che vogliono essere momenti per favorire le pari opportunità e momenti di celebrazione della Donna per i diversi ruoli essa che riveste nella società..

“Il marzo delle Donne” vuole essere dunque uno spunto di riflessione sulla condizione della donna, spesso vittima di violenza e di quotidiane discriminazioni non solo in famiglia ma anche in ambito lavorativo.

Il primo appuntamento è Mercoledì 7 marzo alle 18 nella Pinacoteca Cittadina “G. Altana” con  presentazione del libro di Vanessa Roggeri “La cercatrice di Corallo”, Rizzoli editore. Vanessa Roggeri è nata e cresciuta a Cagliari, città in cui si è laureata in Relazioni Internazionali e ama definirsi una «sarda nuragica, innamorata della sua isola così aspra e coriacea, ma anche fiera e indomita». La passione per la scrittura è nata molto presto: a quindici anni ha iniziato a scrivere racconti, pubblicati poi in antologie. Inoltre, la nonna le raccontava favole e leggende sarde intrecciate alle proprie memorie d'infanzia. Queste storie di una Sardegna antica, magica e misteriosa l'hanno segnata profondamente facendole affinare il gusto per la narrazione.

Il suo ultimo libro vede protagonisti Achille e Regina che si incontrano per la prima volta nell’estate del 1919, di fronte alle acque spumeggianti di una Sardegna magica. Regina dona ad Achille un rametto di corallo rosso con la promessa che gli porterà fortuna. Anni dopo, quella bambina è diventata una delle più abili cercatrici di corallo: lei è come una creatura dei mari ed è talmente libera da non avere mai conosciuto l’amore. Finché, un giorno, la sua strada si incrocia di nuovo con quella di Achille. A travolgerli non è solo un sentimento folle, ma anche un passato indelebile. Le loro famiglie, infatti, sono legate a doppio filo da rancori e vendette ed è in corso una guerra senza ritorno. Spesso non basta l’amore per cambiare un destino che sembra già scritto. Ma l’unico modo di scoprirlo è provarci, fino alla fine.

Giovedì 8 marzo ingresso gratuito per tutte le donne al Civico Museo Archeologico “Alle Clarisse”, alla Grotta San Michele e a Sant’Antioco di Bisarcio.

All’ex asilo infantile Venerdì 9 marzo sempre alle 18 Martina Manca presenta la sua relazione “La Psicomotricità Funzionale: scienza e metodologia educativa. Il movimento come espressione della condotta umana”, per il ciclo “La Speranza nei/dei/con i giovani”, a cura della Fondazione la Speranza. Durante l’incontro verrà presentata La Psicomotricità Funzionale, fondata da Jean Le Boulch, che fonda le sue basi scientifiche sulle neuroscienze e studia il movimento come espressione della condotta globale della persona.

Tale approccio è rivolto a tutte le fasce d’età ed anche a coloro che pur presentando uno sviluppo sereno ed armonico ne traggono un beneficio in via preventiva. La Psicomotricità Funzionale riconosce la persona artefice della propria evoluzione e permette di prevenire, oltre che trattare, difficoltà scolastiche sempre più diffuse,  disturbi del comportamento e dell’attenzione, difficoltà motorie, tensioni muscolari dovute a difficoltà nella regolazione del tono muscolare, rigidità del corpo provocate da posture non funzionali e conseguenti difficoltà  emotive e relazionali. Attraverso il corpo e il movimento tale metodologia favorisce l’acquisizione di capacità comunicazionali efficaci, aumenta l’autostima, sviluppa abilità fondamentali per supportare lo sviluppo psicofisico della persona.

Sabato 10 marzo alle. 17.30 al Teatro Civico “O. Fallaci” il Centro per la Famiglia Lares presenta il concorso musicale “VioLA”. Il concorso vedrà coinvolti solisti e band residenti in Sardegna. In particolare si rivolge agli studenti di strumento musicale, composizione e canto degli indirizzi musicali delle scuole, dei conservatori e delle scuole civiche di musica. La novità per l’edizione 2018 riguarda i premi: per la sezioni Alfa, brani inediti, il primo premio potrà essere scelto tra l’incisione di una demo in studio di registrazione o la produzione di un videoclip musicale a cura di esperti del settore; per la sezione Beta, le cover, il vincitore riceverà un premio in denaro. Più cura anche per l’elemento linguistico: la lingua potrà essere il sardo, l’italiano o l’inglese, mentre la giuria sarà composta dai docenti dei conservatori di Sassari Gian Battista Ledda e di Cagliari Ignazio Perra, Ugo Spanu ,direttore della scuola civica di musica Monte Acuto che collabora con il Lares nella cura dell’evento, dall’esperto di lingua sarda Cristiano Becciu, dal soprano e docente di canto Maria Teresa Pasta, e dall’ideatore del Metodo didattico Pentagrammando Antonio Deiara.

Sabato 17 marzo, alle  18.00 nella Pinacoteca Cittadina “G. Altana” saranno le donne a presentarsi nella serata “Donne2.0” un incontro con donne blogger che hanno fatto della loro passione un’opportunità di lavoro.

Giuseppina Deligia con il suo family travel blog “Bimboinspalla” racconta di viaggi a misura di famiglia in Sardegna e  non solo. Come ama definirsi Mamma storica dell’arte ha coniugato la passione per i viaggi e la scoperta di questa splendida Isola. nel quale vendono raccontate le esperienze, fornendo informazioni utili per viaggiare con tutta tranquillità con bambini al seguito. Qui troverete destinazioni, strutture, servizi ma anche consigli pratici per pianificare una “vacanza in famiglia”. bimboinspalla.com è un progetto in essere, costantemente in crescita. La finalità è dare una mano nella pianificazione del vostro viaggio, soprattutto se la destinazione è Sardegna.

“Fuga all’inglese” è il diario di viaggio di Maria Vittoria Pericu Campus, donna sarda alla scoperta del pianeta, ma Maria Vittoria si occupa anche del blog “Flanieren in Sardegna”: un blog internazionale sulla Sardegna, frutto di meravigliose esperienze alla scoperta della nostra isola, in cui si raccontano le bellezze della vita in Sardegna. All’interno del sito, e sui canali social – Facebook, Instagram e Twitter – si possono trovare racconti sui piccoli borghi e cittadine, sulle più emozionanti modalità di fruizione e godimento dei paesaggi, sulle nuotate più piacevoli, sui festival letterari e musicali più interessanti, sulle sfumature più intense, sui Carnevali più arcaici, su quelli più particolari e divertenti.

Promotrice del progetto è l’associazione Janelas, della quale Maria Vittoria è ideatrice. Il team Flanieren in Sardegna è un team internazionale fortemente appassionato di Sardegna, con la capacità di esprimersi e raccontare la Sardegna in differenti lingue (italiano, spagnolo, inglese, tedesco in primis).

Romina Fiore è un blogger della testata giornalistica online Sardegnablogger.it. Dopo la laurea soggiorna più o meno stabilmente in varie città, prima di trasferirsi definitivamente ad Olbia e fare l’insegnante di italiano e storia in una scuola superiore.

Daniela Madau, accompagnata da Lola, il suo inseparabile beagle, presenta il suo blog damadelguilcer, promuove il territorio e le sue bellezze secondo un’ottica dogfriendly. Laureata in Storia dell’Arte e Guida Turistica della Sardegna, organizza itinerari e pacchetti, adatti a ogni target e esigenza, verificati preliminarmente (con Lola, ovviamente!) per poterli promuovere in tutta la loro bellezza, i migliori luoghi ristoro e gli attrattori delle varie località.

Insomma dall’archeologia all’architettura, dall’artigianato all’enogastronomia avvalendosi delle professionalità che si incontrano durante i sopralluoghi.

L’allestimento della serata sarà curato da Piera e Bonaria Mereu del negozio Epoque di Ozieri.

Ultimo appuntamento di questa edizione 2018 è Sabato 24 marzo alle 18.00 nella Pinacoteca Cittadina “G. Altana” con “La violenza sulle donne: diverse forme di manifestazione” incontro con il Dott.ssa Valentina Nuvoli, giudice penale presso il tribunale di Sassari, interverranno anche le esperte di Spazio Donna del Centro per la Famiglia Lares la psicologa dott.ssa Elena Biondi e l’Assistente Sociale Maria Franca Gaias.

Durante la serata saranno affrontati non solo gli aspetti della violenza che ogni giorno molte donne subiscono, ma anche tutti i tipi di maltrattamento, non tralasciando l’aspetto emozionale e psicologico.

Con la partecipazione della Compagnia Delle Donne e l’esibizione dei alcuni dei partecipanti al Concorso musicale VioLa, edizione 2018.