www.welcometozieri.it
in evidenza L’Assessorato alla Cultura del Comune di Ozieri sta predisponendo il calendario delle manifestazioni natalizie 2018, Si chiede a tutte le associazioni, commercianti , Proloco di presentare la domanda entro il 26 ottobre all’ufficio protocollo del Comune. Martedì 30 ottobre alle 18.30 nella sala consiliare del Comune di Ozieri si terrà l’incontro programmatico per discutere del calendario eventi - Il 19 ottobre alle 19 al Teatro Civico "O. Fallaci" l'Associazione InoGHe organizza un Open Day di Teatro - Al Museo Archeologico “Alle Clarisse” il percorso “Il filo magic@”: laboratorio di tessitura per i bambini con l'esposizione della Tessile Crabolu di Nule - Fino al 4 novembre nella chiesa di Sant'Antioco di Bisarcio si potrà visitare la mostra "Romanico" di Lorenzo Pes negli orari di apertura della chiesa - Nuovi orari per Grotta San Michele e chiesa Sant'Antioco di Bisarcio: dal martedì alla domenica 09.30 - 13.00 e 14.00 - 18.00 fino al 27 ottobre. Dal 28 ottobre 10.00 - 13.00 e 14.00 - 17.00
Stampa

Il 4 maggio alle 18.30 nella sala conferenze del Centri Culturale San Francesco, dove ha sede la Biblioteca Comunale, prenderà avvio la seconda edizione della rassegna letteraria “Un Viaggio tra le pagine”, ideata dai volontari del Servizio Civile, con il supporto del personale operante nella Biblioteca e l’Istituzione San Michele.

Il primo appuntamento è con l’autore Gianni Andrea Deligia che presenta il suo romanzo “Nassara e la guerra  dei poveri”: un romanzo autobiografico, che trae spunto dall’esperienza dell’autore a servizio dell’Europa, dell’Africa e del mondo come funzionario ONU. Nel 1975 svolge il servizio civile in Ciad. Conclusa questa esperienza comincia la sua carriera internazionale con: dal 1977 al 2011 si occuperà di sviluppo, rifugiati, emergenze umanitarie, governance degli Stati e mantenimento della pace, lavorando in 17 paesi diversi in Africa, Medio Oriente, Asia Centrale ed Estremo Oriente. È nominato Cavaliere dell´Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Presidente Pertini  e nel 2001 il Dipartimento del Mantenimento della Pace/DPKO dell'ONU, di cui fa parte, viene insignito del premio Nobel per la Pace «per il lavoro per un mondo meglio organizzato e più pacifico».

Il secondo appuntamento è l’11 maggio con Guglielmo Maccioni e il esordio letterario “Vallehhermosa”: saga familiare ambientata tra la Amburgo del 1945 e Vallermosa, piccolo paese del Sud della Sardegna nel 1975. Edito da L’Erudita di Roma, è un romanzo affascinante ispirato alla vicenda di Vikor Schwabich, nipote di un soldato della Wehrmacht morto in Sardegna nel 1943. Qualche anno fa, l’autore ne aveva ripercorso in bicicletta il viaggio da Amburgo a Vallermosa.

Sardegna Paranormale” sarà presentato il 18 maggio: dopo il successo del primo lavoro “La Magia di un uomo buono, Thiu Giarrette, anime e demoni”, arriva il secondo libro di Pasquale Demurtas, un viaggio nel mistero e nell’Horror che prende spunto da miti della leggenda popolare e trae ispirazione da fatti realmente accaduti. Se il primo libro vi ha tenuti svegli, questa volta preparatevi a non dormire più. 18 racconti dove l’autore descrive il Male, ribalta gli stereotipi che vedono sempre i mostri e le streghe come essere cattivi e smaschera, invece, il lato più crudele e oscuro della natura umana.

La rassegna si concluderà il giovedì 24 maggio Giuseppina Carta ed il suo secondo libro di poesie “Amore a piene mani”: con questa nuova raccolta troviamo l’autrice più raffinata ma non meno attenta ai temi che da sempre la preoccupano, si veste di nuova luce trovando in un verso o in una poesia quell’input che le suggerisce la sua sensibilità di donna. Giusy Carta trova il pretesto per invitare il pubblico ad una riflessione maggiore ai problemi quotidiani, alla famiglia, alla vita sociale.

Tutti gli appuntamenti si svolgeranno nella sala conferenze del Centro Culturale San Francesco alle 18.30.