www.welcometozieri.it
in evidenza Sabato 19 gennaio al Teatro Civico "O. Fallaci" alle 21.00 prende avvio la stagione teatrale di prosa e danza del CEDAC con "L'Idea di Ucciderti" di Giancarlo Marinelli con Fabio Sartor, Antonio Rampino e Caterina Murino - Sabato 26 sempre al teatro "O. Fallaci" alle 19.00 va in scena Storia di un uomo magro di Giacomo Mameli, con Paolo Floris - Nuovi orari per Grotta San Michele e chiesa Sant'Antioco di Bisarcio: dal martedì alla domenica 10.00 - 13.00 e 14.00 - 17.00
Stampa

 

Anche quest’anno il Museo Archeologico  Alle Clarisse di Ozieri ha aderito alla giornata del F@Mu (Famiglie al Museo) svoltasi il 14 ottobre scorso. Nata dall’idea di KidsArtTurism il filo conduttore del 2018 dell’iniziativa F@Mu è stato Piccolo ma prezioso: perché preziosi sono i più giovani che visiteranno i musei, come preziosi sono gli oggetti che vi vengono custoditi, in particolare nei piccoli musei come quello di Ozieri, che mantiene un legame stretto con il territorio e con la comunità.

Partendo da questo appuntamento si è voluta prolungare l’iniziativa per dare la possibilità alle scuole di partecipare al percorso di tessitura “Il Filo Magico”: dalle vetrine del museo dove sono conservati i piccoli pesi da telaio e le fusaiole si potrà percorrere un viaggio attraverso la tessitura. Partendo dalla costruzione del telaio e dei suoi pesi si passerà alla filatura ed alla tessitura, per svelare tutti i segreti dell’artigianato tessile preistorico.

Gli studenti avranno la possibilità di realizzare il proprio manufatto tessile e di visitare l’esposizione dei manufatti della ditta Tessile Crabolu di Nule, specializzata in tessitura artigianale sarda, che si occuperà anche dell’allestimento della sala dove si svolgerà il laboratorio. Il percorso sarà introdotto da un video animato tematico sull’arte della tessitura in epoca preistorica, cui farà seguito il laboratorio pratico.

Per prenotare la visita contattare il Museo Archeologico al numero 079 7851052. Il costo di partecipazione è di € 2,00.

Si invitano i partecipanti a portare con sé un gomitolo di lana colorato