www.welcometozieri.it
in evidenza Venerdì 16 ottobre alle 18.30 nella sala conferenze della Biblioteca Comunale primo appuntamento con la rassegna letteraria "L'Autunno degli autori" con la presentazione del libro di Daniele Murgia “Piccola Imperfetta“ - Dal 5 ottobre la Chiesa di Sant'Antioco diBisarco sarà visitabile dalle 09.30 alle 13 e dalle 14 alle 18.00, la Grotta San Michele dalle 10.00 alle 13.00 a dalle 15.00 ale 18.00, dal 27 ottobre entrano in vigore gli orari invernali: entrambi i siti saranno visitabile dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 - -
Stampa

            

 

Venerdì prossimo 17 luglio, arriva a Ozieri il libro Fame, una conversazione con Papa Francesco, scritto dal giornalista Gianni Garrucciu per le Edizioni San Paolo. La presentazione avverrà presso il Museo archeologico delle Clarisse alle ore 18.30. Vi parteciperanno il sindaco Marco Murgia (che porterà il saluto della città), il Vescovo Monsignor Corrado Melis, la presidente provinciale dell’Unicef  Maria Grazia Sanna. Coordinerà la serata don Gianni Sini che dialogherà con l’autore.

Il libro Fame, partendo dagli ultimi dati ufficiali della FAO, dà voce e volti a numeri che fanno paura e che non possiamo più evitare: 821 milioni di esseri umani oggi patiscono la fame. Ogni minuto che passa, muoiono 5 bambini per fame per denutrizione.

Partirà proprio da Ozieri, la difesa dei bambini, dei più deboli, degli ultimi: nel mondo 1 persona su 9 è colpita dalla fame. I bambini sotto i 5 anni che soffrono di disturbi della crescita sono 150 milioni; i bambini affetti da deperimento sono 50 milioni; quelli in sovrappeso, 38 milioni. E poi le donne: la percentuale di donne in età riproduttiva affette da anemia è del 33%; la percentuale dei bambini di età inferiore a 6 mesi che vengono allattati al seno è solo del 41%. Una donna su tre soffre di anemia, con gravi conseguenze per la salute e lo sviluppo dei loro bambini.

«Pochi hanno troppo e troppi hanno poco», dice a Garrucciu Papa Francesco: «Molti non hanno cibo e muoiono di fame, mentre pochi annegano nel superfluo. Questo modo maligno di vivere porta a una disuguaglianza che sarà disastrosa per il futuro dell'umanità. Negare il cibo vuol dire negare la libertà.»

 

Prossimo appuntamento il 22 luglio  nel Chiostro del Centro Culturale San Francesco alle 1830 con la presentazione del libro di Savina Dolores Massa "Lampadario a gocce", edito dal Maestrale. Dialogherà con l'autrice Luana Farina.