I Personaggi
in evidenza Sempre attivo il progetto "#iorestoacasa - Biblioteca a domicilio": prossime consegne sabato 2 maggio
Stampa


#iorestoacasa – Biblioteca a domicilio

La cultura non si ferma neanche in periodo di Coronavirus, la Biblioteca Comunale di Ozieri ha recepito a pieno la nuova campagna del Ministero della Cultura: da oggi sarà possibile infatti prenotare i libri che verranno consegnati  a casa a partire da venerdì 24 aprile.

Il progetto nasce per rispondere al bisogno di informazione, cultura e formazione permanente della cittadinanza, soprattutto in questo periodo, in cui la lettura ha la capacità di intrattenere, affascinare, informare ed essere di conforto a tutte le fasce di popolazione, dalla più giovane alla più anziana.

Per prenotar ei libri ci sono diverse possibilità. Ci si può collegare al social Librami  e prendere  visione del   catalogo del patrimonio librario e multimediale della Biblioteca Comunale e da qui fare la richiesta del prestito o semplicemente inviare una mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. , un operatore della Biblioteca  risponderà per confermare la disponibilità o meno del volume richiesto. È possibile utilizzare al mail anche per altre richieste particolari, come la copia di un articolo o info su recensioni di libri. Per chi non avesse la possibilità di utilizzare internet può effettuare la prenotazione al numero 079 787638 il venerdì mattina dalle 09.30 alle 12.30. Oltre al titolo è necessario indicare indirizzo e numero di telefono.

Il personale della Biblioteca, con i  volontari del Servizio Civile della Biblioteca raccoglieranno le richieste e avvalendosi della collaborazione dei volontari della Lavoz Ozieri Protezione Civile il venerdì faranno recapitare i libri al proprio domicilio.

 

Stampa

 

Il mese di  Marzo2020 l’ Assessorato alla Cultura del Comune di Ozieri e l’Istituzione San Michele lo dedicano alle donne con una serie di eventi per favorire le pari opportunità e momenti di celebrazione per i diversi ruoli essa che riveste nella società. Dedicare il mese di marzo alla Donna sembra doveroso, per creare momenti di riflessione sulla sua condizione della donna, spesso vittima di violenza e di quotidiane discriminazioni, ma anche appuntamenti di svago, divertimento e benessere.

Giovedì 5 marzo e 19 marzo alla Pinacoteca cittadina “G. Altana” alle 17.30 per il per il ciclo “La scuola fuori la scuola” a cura dell’istituto Tecnico di Ozieri “A. Segni” corso serale saranno proiettati i film “Racconti da Stoccolma” di Theodore Melfi“ e Temple Grandin: una donna straordinaria” di Mick Jackson. Il primo, ambientato in Svezia racconta tre storie di violenza familiare e domestica: i personaggi si ritrovano costretti a vivere nella paura, minacciati dalle stesse persone che amano. Dovranno scegliere se restare in silenzio o reagire e affrontare le conseguenze della verità. Il secondo affronta il tema dell’autismo ripercorrendo la vita eccezionale di una donna autistica capace di cose straordinarie, che ha saputo trovare i propri punti di forza in una condizione apparentemente caratterizzata da gravi difficoltà, facendone la base di una vita professionale ricca di successi e riconoscimenti.

Venerdì 06 marzo e sabato 07 marzo al Teatro “O. Fallaci” l’associazione culturale La Corte dei Miracoli metterà in scena lo spettacolo teatrale “Non sposate Otello” spettacolo teatrale sul femminicidio e violenza di genere. Trae libera ispirazione dall’Otello di Shakespeare, per interpretarlo in chiave moderna e ribaltando il unto di vista, da quello del geloso Otello a quello di Desdemona, vittima della stessa gelosia. Venerdì alle. 21.00 spettacolo aperto a tutti e sabato alle  10.00 per le scuole superiori.

Il giorno della festa della Donna l’ingresso ai Musei cittadini e ai siti archeologici sarà gratuito per tutte le donne

L’ Auditorium del Centro Culturale San Francesco domenica 14 e sabato 15  marzo ospiterà la mostra di Olesya Kuroles “Sinfonia di primavera”

Venerdì 20 marzo alle 17.30 Assessorato alla Cultura e alle politiche sociali, con Centro Lares e Istituzione San Michele, servizio Biblioteca incìvitano tutti all’inaugurazione del BLuS (Biblioteca – Ludoteca e Spazio Giovani) il nuovo centro di aggregazione sociale  di San Nicola: un centro polivalente dove i giovani della città si possono incontrare per leggere, giocare, socializzare e divertirsi.

Federica Seddaiu dell’associazione culturale Norma Teatro Sabato 21 marzo metterà in scena al teatro “Fallaci” lo spettacolo teatrale  “Anna Capelli” seguito dibattito a cura delle operatrici del servizio Spazio Donna del Centro per la famiglia Lares. Gli spettacolo saranno alle 09.30 mattinè per le scuole e alle 21.00 pubblico adulto.

La pinacoteca “Altana” sabato 28 marzo a partire dalle 17.00 ospiterà Il Gran Gala della Poesia: serata di poesia, musica e arte, i poeti invitati speciali leggeranno le loro poesie e renderanno omaggio alla poesia universale. Tra gli ospiti la pittrice Emilia Nuonno alla quale si renderà omaggio alla vita e carriera della artista.

Questa edizione 2020 si concluderà domenica 29 marzo con la seconda edizione di Walk for women, urban trekking: una passeggiata per le vie cittadine per scoprire la Città di Ozieri e celebrare la DONNA, con performance teatrali, musica, canti e benessere. L’appuntamento è alle 09.00 in Piazza San Francesco. Sono già aperte le iscrizioni. Per chi fosse interessato può contattare il Museo Archeologico Alle Clarisse 0797851052

Stampa

 

Il 30 gennaio riprendono gli incontri con “Un thè al museo”: l’appuntamento è alle 17.00 al Museo archeologico “Alle Clarisse” con “La Sardegna Medievale e moderna” del dott. Giovanni Frau, che tratterà l’origine dei giudicati e il loro declino fino alla conquista aragonese della Sardegna. Durante l’esposizione si affronterà anche il tema dei villaggi abbandonati nel territorio di Ozieri.

Il 27 febbraio prof. Milanese “La ceramica” farà conoscere i segreti di questo materiale e la sua importanza nell’archeologia, con una particolare attenzione per i reperti ritrovati negli scavi presso Il sito di Bisarcio direttamente da uno dei maggiori esperti del settore, nonché curatore della voce “ceramica” della famosa enciclopedia “Treccani”.

Su prosegue il 12 marzo: il Museo ospiterà la dott.ssa Anna Bini, antropologa, che con la lezione “Antropologia –  studio dei resti umani” affronterà l’interessante  tematica  legata allo studio dei resti umani e all’importanza delle analisi sul campo e in laboratorio per la determinazione  dell’età, del sesso, delle malattie, della dieta alimentare, ecc.. Saranno inoltre illustrati alcuni risultati degli studi sugli individui ritrovati durante le campagne di scavo a Bisarcio.

Il ciclo si concluderà il 26 marzo con la Dott.ssa Maria Chiara Deriu, che con la lezione  “Numismatica” illustrerà questa importante disciplina e la sua applicazione in campo archeologico con particolare attenzione sui rinvenimenti locali.

Stampa

 

Il 29 marzo ritorna “Walk for Women: urban trekking”: una giornata dedicata al benessere con una passeggiata che tra salite e discese si snoderà lungo vie, vicoli e slarghi della Città di Ozieri, con performance teatrali, musica, danze, fitness e divertimento.

L’appuntamento è alle 09.00 in piazza San Francesco per iniziare il percorso che sarà di circa 4 k, intervallato da soste dedicate al benessere fisico con il pilates ed il piloxing della maestra Aura Sotgiu Drimba della palestra ASD Studio Pilates.

Le tappe saranno dedicate a delle figure femminili che in qualche modo hanno lasciato un segno, che con il loro operato hanno in qualche modo fatto la storia.

Saranno ricordate con le performance teatrali del gruppo Inoghe, Nuovo Teatro Tula, Carmela Arghittu, Federica Seddaiu e le casalinghe del Moica Ozieri, che eccezionalmente si cimenteranno in questa arte, con le danze delle allieve della palestra Fitness Time di Rina Fadda, l’originale esibizione del trio Luisella Pittalis, Paola Bua e Cristina Serra, la coreografia studiata da Cristina Resta della Dance Ozieri Academy. Dopo la salita ci sarà anche tempo per un po’ di Yoga con l’Associazione Ossidhyana. Per concludere si giungerà al termine dell’urban trekking accompagnati dalle musica di Street Beat, che porterà i partecipanti al pranzo preparato dalle abili mani delle casalinghe del Moica Ozieri, che per l’occasione prepareranno gli gnocchetti sardi di Cellino.

L’evento è patrocinato dall’acqua San Martino che donerà a tutti i partecipanti una bottiglia di Acqua Pink Side lievemente frizzante pensata per chi vuole riscoprire il lato rosa della vita, dal Panthlon Ozieri, dal Club Inner Whell e dal Birrificio Isola di Thiesi, alla guida del quale c’e la mastro birraia Carla Orgiana.

La quota di partecipazione è di € 10,00 e comprende la maglia dell’evento, il pranzo e la degustazione delle birre artigianali del Birrificio Isola.

Chi volesse partecipare è pregato di prenotare il prima possibile per poter avere la maglia della giusta taglia.

Per maggiori informazioni si possono contattare i numeri  della Biblioteca Comunale 079787638 o del Museo Archeologico 079 7851052. Tutte le info si trovano anche nella pagina facebook dell’Istituzione San Michele (fb.me/IstituzioneOzieri) .

 

Il 29 marzo ritorna “Walk for Women: urban trekking”: una giornata dedicata al benessere con una passeggiata che tra salite e discese si snoderà lungo vie, vicoli e slarghi della Città di Ozieri, con performance teatrali, musica, danze, fitness e divertimento.

L’appuntamento è alle 09.00 in piazza San Francesco per iniziare il percorso che sarà di circa 4 k, intervallato da soste dedicate al benessere fisico con il pilates ed il piloxing della maestra Aura Sotgiu Drimba della palestra ASD Studio Pilates.

Le tappe saranno dedicate a delle figure femminili che in qualche modo hanno lasciato un segno, che con il loro operato hanno in qualche modo fatto la storia.

Saranno ricordate con le performance teatrali del gruppo Inoghe, Nuovo Teatro Tula, Carmela Arghittu, Federica Seddaiu e le casalinghe del Moica Ozieri, che eccezionalmente si cimenteranno in questa arte, con le danze delle allieve della palestra Fitness Time di Rina Fadda, l’originale esibizione del trio Luisella Pittalis, Paola Bua e Cristina Serra, la coreografia studiata da Cristina Resta della Dance Ozieri Academy. Dopo la salita ci sarà anche tempo per un po’ di Yoga con l’Associazione Ossidhyana. Per concludere si giungerà al termine dell’urban trekking accompagnati dalle musica di Street Beat, che porterà i partecipanti al pranzo preparato dalle abili mani delle casalinghe del Moica Ozieri, che per l’occasione prepareranno gli gnocchetti sardi di Cellino.

L’evento è patrocinato dall’acqua San Martino che donerà a tutti i partecipanti una bottiglia di Acqua Pink Side lievemente frizzante pensata per chi vuole riscoprire il lato rosa della vita, dal Panthlon Ozieri, dal Club Inner Whell e dal Birrificio Isola di Thiesi, alla guida del quale c’e la mastro birraia Carla Orgiana.

La quota di partecipazione è di € 10,00 e comprende la maglia dell’evento, il pranzo e la degustazione delle birre artigianali del Birrificio Isola.

Chi volesse partecipare è pregato di prenotare il prima possibile per poter avere la maglia della giusta taglia.

Per maggiori informazioni si possono contattare i numeri  della Biblioteca Comunale 079787638 o del Museo Archeologico 079 7851052. Tutte le info si trovano anche nella pagina facebook dell’Istituzione San Michele (fb.me/IstituzioneOzieri) .

 

Stampa

 

“Se non piove”

Mini-rassegna teatrale in Piazza.

 

Lunedì 23 ed sabato 28 dicembre la Città di Ozieri si trasformerà in un teatro a Cielo aperto con la mini rassegna teatrale, “Se non piove”, dedicata ai bambini dai 0 ai 99 anni.

“Se non piove”, oltre ad essere l’ironico titolo dell’iniziativa, è anche la conditio sine qua non per la realizzazione dello spettacolo di strada, perché appunto “se non piove” si va in scena, altrimenti si va casa.

Quattro spettacoli  per le piazze del centro storico: l’anfiteatro Giardini del Cantaro, Piazza Carlo Alberto e Piazza Garibaldi si trasformeranno in palcoscenici naturali.

Il 23 Dicembre alle ore 17:07 (se arrivate…) si parte dai Giardini del Cantaro con Lulù e le sue valigie magiche, uno spettacolo clown, magico, comico, delicato, interattivo, poetico, senza parole, capace di donare momenti di divertimento, di gioco, di incanto, di condivisione.

Guidati dai trampolieri Zicchetto e Matteus  e dalle bolle giganti ci spostiamo in Piazza Carlo Alberto (se vi sta piacendo…) con Camminando sotto il filo. Uno spettacolo internazionale di marionette con personaggi divertenti e poetici, tra i quali i Tenores, la Funambola e le Janas. Sarà protagonista di questa performance la grandissima marionettista Nadia Imperio di Kronicocab.

Infine, il terzo appuntamento di questa serata itinerante sarà in Piazza Garibaldi (se rimanete…) con Hope Hope Hoplà! spettacolo comico interattivo con clownerie, giocoleria e acrobatica, risate e stupore assicurati.

 

La nostra rassegna teatrale a cielo aperto si concluderà il 28 Dicembre alle 17:57 all’Anfiteatro dei Giardini del Cantaro (se vi sedete…) con “Com' è nato il Giullare?”

Giullarata in turritano e italiano, di e con Maurizio Giordo in collaborazione con Maldimarem. Si tratta racconto interpretato con i contrasti del comico e tragico, con i linguaggi del teatro popolare di qualità, come la narrazione, la musica dal vivo e il rapporto diretto col pubblico, coinvolto a partecipare anche in scena.

Questa rassegna è frutto di un progetto di marketing urbano dell’Assessorato alle attività produttive, realizzata grazie alla collaborazione dell’Istituzione San Michele, con la partecipazione di Gurdulù Teatro, Teatro del sottosuolo, Kronicokab e Maldimarem.