Nuraghe Sa Mandra 'e Sa Jua
in evidenza Venerdì 23 febbraio al Museo Archeologico "Alle Clarisse" sarà inaugurata la mostra "Nuragici: un Territorio, un'Isola, il Mediterraneo": alle 15.30 conferenza di presentazione nella sala conferenze della Caritas Diocesana in via Azuni - Le opere del Contest "INNAMORATI dell'Arte" rimarranno esposte fino al 25 febbraio nella pinacoteca Cittadina "G. Altana", aperta dalle 16 alle 19 - Sabato 24 febbraio alle 21 al Teatro Civico rappresentazione teatrale della Compagnia Teatro Sassari "Quando il Marito va a Caccia" - Alle 21 di domenica 25 febbraio al Teatro "O. Fallaci" per la rassegna CEDAC il balletto "Odyssey Ballet" - Nuovi orari: Chiesa di Sant'Antioco di Bisarcio 10.00 - 13.00; 14.00 - 18.00; Grotta San Michele 10.00 - 13.00 - 14.00 -17.00

Nuraghe Sa mandra 'e sa Jua

Il complesso archeologico "Sa Mandra de sa Jua" (recinto dei buoi aggiogati) occupa una modesta altura che domina il Rio Mannu di Ozieri.

Il sito, pluristratificato, fu frequentato ininterrottamente fino al medioevo ed inglobato a partire dagli anni '60 nel quartiere di San Nicola.

Il complesso archeologico è costituito dal nuraghe e dal villaggio di capanne circolari e rettangolari. Il monumento, costruito con conci di trachite sub rettangolari, presenta una torre centrale a cui si addossano due torri laterali che racchiudono ognuna due ambienti.