Chiesa di San Sebastiano Martire
in evidenza L'appuntamento del 12 maggio con "Un te al museo" è stato rimandato; prossimi appuntamenti il 19 maggio con l’archeologo Alessandro Vecciu sul tema del monachesimo in Sardegna e il 26 Maggio con Mario Lai, esperto d'arte - Sabato 14 maggio alle 18.30 al Museo Archeologico "Alle Clarisse" seminario con Claudia Zedda "La magia del lievito madre" in collaborazione con il Mulino Galleu - Nuovi orari estivi: Chiesa di Sant'Antioco di Bisarco e 10.00 - 13.00; 14.30 - 19.00; Grotta San Michele 10.00 - 13.00; 15.00 - 18.00


San Sebastiano Martire – Sec. XVII

La chiesa fu edificata dai cittadini ozieresi quale ringraziamento al Santo per aver liberato la città dalla pestilenza del 1652, come ricorda una lapide conservata al suo interno. La tradizione vuole che a seguito della trasudazione del quadro del Santo, portato in processione per le vie cittadine, l’epidemia avesse miracolosamente fine. La particolarità architettonica dell’edificio, di modeste forme e dimensioni, è data dalla presenza di due campanili a vela.

center>