Chiesa di San Sebastiano Martire
in evidenza Sono in pubblicazione le gradutorie dei volontari del Servizio Civile Nazionale bando 2018 - Venerdì 7 dicembre alle 20.00 nella Pinacoteca Altana la cena con delitto "Stretti stretti nel freezer"di Bobòscianèl - Dal 6 novembre al 6 dicembre alle 16.30 rispettivamente il martedì in Ludoteca Comunale ed il giovedì in Biblioteca parte "Coloriamo il Natale: laboratori di creazioni natalizie"- il 16 dicembre al Museo Archeologico Alle Clarisse laboratorio di pasta fresca Su Cabude con il MOICA Ozieri - Nuovi orari per Grotta San Michele e chiesa Sant'Antioco di Bisarcio: dal martedì alla domenica 10.00 - 13.00 e 14.00 - 17.00


San Sebastiano Martire – Sec. XVII

La chiesa fu edificata dai cittadini ozieresi quale ringraziamento al Santo per aver liberato la città dalla pestilenza del 1652, come ricorda una lapide conservata al suo interno. La tradizione vuole che a seguito della trasudazione del quadro del Santo, portato in processione per le vie cittadine, l’epidemia avesse miracolosamente fine. La particolarità architettonica dell’edificio, di modeste forme e dimensioni, è data dalla presenza di due campanili a vela.