Chiesa di San Sebastiano Martire
in evidenza Mercoledì 23 ottobre alle 20.00 al Teatro Civico "O. Fallaci" Sa Lettonia Incontrat Otieri: concerto di musica sinfonica, popolare e di solidarietà, ospite Orchestra sinfonica Krimuldas Muzicas un Makslas Skola con il Coro Città di Ozieri, la banda musicale Città di Ozieri e il gruppo folk B.V. del Rimedio - Venerdì 25 ottobre secondo appuntamento con la rassegna letteraria e degustazioni "Libri di...Vini": alle 18.30 al Centro Culturale San Michele Isabella Mastino presenta il suo libro "Il Viaggio", degustazioni di salumi Bardana e Carrasu Malduca con il Cannonau Nepente di Oliena - Sabato 26 attobre al Museo Archeologico "Alle Clarisse" laboratorio Cosmesi Naturale con i prodotti dell'Alveare - Nuovi orari Grotta San Michele: dal martedì alla domenica 10.00 - 13.00 e 15.00 - 18.00; chiesa Sant'Antioco di Bisarcio: dal martedì alla domenica 09.30 - 13.00 e 14.00 - 18.00


San Sebastiano Martire – Sec. XVII

La chiesa fu edificata dai cittadini ozieresi quale ringraziamento al Santo per aver liberato la città dalla pestilenza del 1652, come ricorda una lapide conservata al suo interno. La tradizione vuole che a seguito della trasudazione del quadro del Santo, portato in processione per le vie cittadine, l’epidemia avesse miracolosamente fine. La particolarità architettonica dell’edificio, di modeste forme e dimensioni, è data dalla presenza di due campanili a vela.