Project
in evidenza Venerdì 20 aprile alle 18.30 nell'Auditoiun del Centro Culturale San Francesco ultimo appuntamento con la ressegna "Un viaggio tra le Pagine": Sotera Fornaro presenta il suo libro"Agosto", con la collaborazione della Caritas e di alcuni migranti ospiti nella struttura di Ozieri- Lunedì 23 aprile alle 9.30 al Teatro "O. Fallaci" cerimonia per celebrare il 73 anniversario della Liberazione: interverrà il sondaco del Comune di Ozieri, il presidnete del Consiglio Regionale, il presidente dell'Istituto Alcide Cervi Albertina Soliani.si concluderà con le letture di Bruno Gambarotta ed Elena LEdda, direttore musicale Bruno Palmas - "Oggi ti racconto" : letture ad alta voce: il 10 aprile e il 15 maggio alle 17 nella sala ragazzi della Biblioteca Comunale, il 17 aprile e 8 maggio alle 17.00 nella Biblioteca di San Nicola - il 21 e 22 aprile si rinnova l'appuntamento con la Fiera di Ozieri: rassegna zootecnica e agroalimentare, orari di apertura: sabato 09.30 - 20.00, domenica 09.30 - 18.00 - Al Museo Archeologico "Alle Clarisse" la mostra "Nuragici: un Territorio, un'Isola, il Mediterraneo" sarà visitabile fino al 15 maggio negli orari di apertura del Museo - :



Il Civico Museo Archeologico "Alle Clarisse" ha sede nell'ex-convento settecentesco delle Clarisse, opportunamente restaurato.

E’ dedicato all'archeologia del territorio ozierese, ricco di risorse fin dalla preistoria per la presenza di selci pregiate, di una piana coltivabile e di giacimenti metalliferi. 

L’esposizione è articolata in cinque sezioni.

La sezione preistorica ospita parte dei reperti della cultura di San Michele o di Ozieri, provenienti dall’omonima grotta ozierese (che, appunto, ha dato il nome a questa cultura, diffusa in tutta l'isola durante il neolitico recente) e da altre località del territorio. 

La sezione protostorica è caratterizzata da un notevole numero di manufatti nuragici, tra cui una lamina d’oro e bronzi sia d’uso che cultuali: di particolare importanza il modellino di nuraghe da Cardianu, gli strumenti in bronzo da Baldosa, i pesi in piombo, un lingotto "ox-hide" da Bisarcio, il bronzetto del "pugilatore" da San Luca. 

La sezione storica mostra miliari, stele, reperti da necropoli e luoghi di culto di età romana, nonché manufatti ornamentali in bronzo, argento e oro ed elementi di abbigliamento risalenti all’alto e al basso Medioevo. 

Una sezione è dedicata alla numismatica, con una nutrita serie di monete a partire dall’età greca coloniale e fino al periodo sabaudo. 

La quinta sezione è costituita dalle donazioni effettuate dagli eredi di eminenti cittadini ozieresi e comprendono, tra l’altro, una serie di ritratti, fotografie ed oggettistica d’epoca, documentazione storica. 

Conserva la collezione numismatica tra le più ricche dell’Isola. 

La Struttura

Regolamento

Carta dei Servizi e modulistica

Piano Programma 2015/2016