Il Centro Culturale di San Francesco
in evidenza Sono in pubblicazione le gradutorie dei volontari del Servizio Civile Nazionale bando 2018 - Venerdì 7 dicembre alle 20.00 nella Pinacoteca Altana la cena con delitto "Stretti stretti nel freezer"di Bobòscianèl - Dal 6 novembre al 6 dicembre alle 16.30 rispettivamente il martedì in Ludoteca Comunale ed il giovedì in Biblioteca parte "Coloriamo il Natale: laboratori di creazioni natalizie"- il 16 dicembre al Museo Archeologico Alle Clarisse laboratorio di pasta fresca Su Cabude con il MOICA Ozieri - Nuovi orari per Grotta San Michele e chiesa Sant'Antioco di Bisarcio: dal martedì alla domenica 10.00 - 13.00 e 14.00 - 17.00
Stampa

 

 

Fu probabilmente inaugurata nel 1570 quale Chiesa del Convento dei Frati Minori Osservanti. La costruzione è in stile gotico aragonese coloniale, detto Montery.

Di notevole pregio d’altare in legno dipinto di verde e laminato in oro zecchino, che funge da retroaltare maggiore e ospita nelle nicchie le statue di Santi, frati e lo stesso San Francesco.

La costruzione del Convento fu iniziata dai Frati Minori Osservanti nel 1528 e completata in due fasi dopo il 1650 e primi dell’800. Divenuto sede del Seminario per la formazione dei frati destinati alle missioni estere, l’edificio fu requisito dall’esercito per l’effetto della Legge Rattazzi, e fu utilizzato come Magazzino Chimico della Sardegna.

Restaurato oggi ospita il Centro Culturale con il Centro Giovani, la Biblioteca Comunal e la sala conferenze.

Modulo richiesta sala conferenze