Chiesa della Beata Vergine del Loreto
in evidenza Giovedì 11 luglio alle 21.00 lo spettacolo "Storie di Giorni dispari" di e con Paolo Rossi è stato spostato al chiostro del centro culturale San Francesco, prevendite presso la Biblioteca Comunale - Sabato 13 luglio in piazza Carlo Alberto l'Ass. Beata Vergine del Rimedio organizza la 2° ed de "La sagra della cipolla" con la gara canora "Ozieri In..Canto" - Giovedì 18 luglio alle 18.30 nelle antiche carceri Borgia Vindice Lecis presente il suo nuovo libro "Il Visitatrore", preceduta dalla visita alla Fontana Grixoni e alle carceri Borgia - Venerdì 19 luglio alle 18.00 nel piazzale del Museo Archeologico Alle Clarisse appuntamento con "A cenma con la Storia...nuragica": visita teatralizzata, esposizioni e cena con piettanze ispirate all'età del bronzo - Nuovi orari Grotta San Michele: dal martedì alla domenica 10.00 - 13.00 e 15.00 - 18.00; chiesa Sant'Antioco di Bisarcio: dal martedì alla domenica 10.00 - 13.00 e 14.30 - 19.00


Madonna di Loreto – sec. XV

La chiesa risale al XV secolo e fu la prima sede dell’Ordine Francescano, il quale già nel 1528 abbandonò il sito per la sua insalubrità e si trasferì nella nuova chiesa di S. Francesco. Nel 1591 fu sede dei Frati Cappuccini appena giunti a Ozieri che già nel 1593 si trasferirono nel convento annesso alla chiesa dei SS. Cosma e Damiano. All’interno sono visibili due formelle a bassorilievo e murate nelle pareti laterali: una raffigurante lo stemma del Ducato del Monte Acuto e dei feudatari spagnoli della famiglia dei Centelles e l’altro uno stemma nobiliare non ancora identificato. Da questa chiesa proviene il retablo cinquecentesco di Nostra Signora di Loreto, opera del Maestro di Ozieri, oggi conservato presso il Museo Diocesano.