Collezione
in evidenza Venerdì 10 settembre al Museo Archeologico doppio appuntamento: alle 17.00 presentazione del libro Circolo Nuraghe 1980-2020. Diario di quarant’anni’ curato da Mario Ledda con i giornalisti Guglielmo Leoni e Alberto Venturi, alle 18.30 inaugurazione del nuovo allestimento della sezione etnografica con l'espozione di un abito femminile di Ozieri di fine Ottocento, l'esibizione del coro Città di Ozieri e la sfilata degli abiti tradizionali - Dal 18 al 25 settembre si svolgerà ad Ozieri il Festival "Terra, luogo del nostro abitare" della Fondazione Daga - Nuovi orari estivi: Chiesa di Sant'Antioco di Bisarco 10.00 - 13.00; 14.30 - 19.00; Grotta San Michele 10.00 - 13.00; 15.00 - 18.00


 



LE SALE ESPOSITIVE

  • SALA 1 - Dedicata alla preistoria del territorio di Ozieri, contiene reperti provenienti dalle grotte e dal territorio.
  • SALA 2 - Vi sono esposti i reperti a partire dall'Età del Bronzo e del Ferro, che corrisponde in Sardegna alla Civiltà Nuragica.
  • SALA 3 - Dedicata ai reperti di epoca storica, in particolare punici e romani
  • SALA 4 (corridoio) - Accoglie reperti litici medievali e rinascimentali e materiali bronzei e ceramici dall'Alto Medioevo all'Età Moderna.

 LA SEZIONE NUMISMATICA

  • SALA 1 - Collezione di monete puniche, greche e della Repubblica Romana
  • SALA 2 - Monete imperiali da Augusto a Costanzo Cloro
  • SALA 3 - Monete da Costantino il Grande a Graziano e da Teodosio a Costantino IV. Monete barbariche.
  • SALA 4 - Monete medievali, aragonesi, spagnole e sabaude di zecca sarda.

 LA SEZIONE ETNOGRAFICA

  • SALE BANDINI – Le sale ospitano una sezione etnografica costituita dalle donazioni effettuate dagli eredi di eminenti cittadini ozieresi e comprendono, tra l’altro, una serie di ritratti, fotografie ed oggettistica d’epoca, documentazione storica.
  •  SALA CONGRESSI -  Sala utilizzata per conferenze, esposizioni temporanee, laboratori.

 

center>