www.welcometozieri.it
in evidenza Orari apertura invernali Chiesa romanica di Sant'Antioco di Bisarcio e Grotta San Michele: 10.00 - 16.00; Museo Archeologico "Alle Clarisse": martedì e giovedi 08.00- 14.00, mercoledì e venerdì 08.00 - 14.00; 14.30 - 18.00; sabato 08.00 - 14.00; 15.00 - 19.00 e domenica 09.00 - 13.00; 15.00 - 19.00
Stampa

 

NON SOLO CLASSICA

Festival del Mediterraneo

Ozieri 10 agosto 2023 ore 21.00

La rassegna Non solo Classica si concluderà giovedì 10 agosto con la quarta edizione di “Notte di Musica e di Stelle”.

La location dell’ormai imperdibile appuntamento dell’Estate ozierese 2023, sarà il piazzale della Chiesa del Carmelo: alle 21.00 si esibirà in concerto il Quartetto composto da Sade Mangiaracina al pianoforte, Francesco Brancato alla batteria, Salvatore Maltana al basso e Marcello Zappareddu alla chitarra.

Durante la serata sarà proposto un repertorio di brani originali, scritti ed arrangiati dagli stessi musicisti. I riferimenti musicali sono tanti e svariati, da Metheny a Scofield, dalla musica jazz agli echi mediterranei e sudamericani in un meltin pot di suoni tra l’acustico e l’elettrico. Il quartetto porterà questo lavoro in studio di registrazione.

Sade Mangiaracina rappresenta uno degli esempi contemporanei più luminosi del mondo del Jazz, che in questi ultimi anni è finalmente popolato di molti nomi femminili. Con il fuoco della sua Sicilia dentro e un muoversi nei territori musicali di una sorprendente sensibilità, Sade continua a trasmettere emozione pura affascinando pubblico e cultori. La pianista ha raggiunto un sempre maggior successo  anche grazie al suggerimento di Paolo Fresu ad Ornella Vanoni, che l’ha voluta accanto a sé nella produzione dello spettacolo “Le donne e la musica”, ospitato nei maggiori teatri italiani nella stagione autunno-inverno 2022/2023

Francesco Brancato, batterista, percussionista e musicista poliedrico, si avvicina alla musica fin dalla tenera età, scoprendo il fascino del ritmo attraverso lo strumento ed il corpo. Dal 2014 è parte del Melodrum Trio, formazione di jazz contemporaneo insieme al pianista Salvatore Spano e al contrabbassista Salvatore Maltana, il cui repertorio è incentrato sulla rielaborazione originale del linguaggio musicale classico e jazzistico. Il filo conduttore della loro musica è una narrazione emotiva che cattura e incanta, in una dimensione dove la tecnica e il virtuosismo sono sempre finalizzati all’espressione del significato musicale.

Il contrabbassista e compositore Salvatore Maltana è una punta di diamante del recente jazz italiano. Cresciuto artisticamente al sole di Barbagia, ha stretto nel contrabbasso un corpo solo, quasi inscindibile. È uno dei contrabbassisti più accreditati nella scena isolana e non solo. Una punta di diamante del jazz, ha frequentato i seminari di Nuoro, dei quali è diventato docente di contrabbasso e basso elettrico, attualmente è il direttore artistico. Il suo curriculum vanta anche un lungo sodalizio con Enzo Favata, una lunga collaborazione con la cantante Franca Masu, Dino Saluzzi e Paolo Fresu.

L'Ozierese Marcello Zappareddu, docente della Scuola Sovracomunale di Musica del Monte Acuto, inizia a suonare la chitarra come autodidatta all'età di 9 anni, studia chitarra classica al conservatorio L. Canepa di Sassari ma la passione per il jazz lo porta ad abbandonare l'isola per studiare al CPM di Siena prima e all'UM di Roma dopo, dove consegue il diploma in chitarra moderna e jazz. Partecipa a diverse masterclass con artisti di fama mondiale. Ha suonato in diversi festival nazionali e internazionali e collaborato con diversi grandi artisti.

“Non solo classica” è la rassegna dell’Associazione Arte in Musica, organizzata in collaborazione con la Scuola Sovracomunale del Monte Acuto, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Ozieri e l’Istituzione San Michele, fa parte del  Festival del Mediterraneo 2023.

L’ingresso è gratuito.

center>